PRELIEVO VENOSO

Gli esami di laboratorio vanno eseguiti preferibilmente a digiuno. Questo è strettamente necessario per la determinazione di alcuni esami in particolare: glicemia, colesterolo e trigliceridi, sideremia, acido folico e vitamina B12, insulina, acidi biliari. L'eccessivo digiuno, oltre le 24 ore, è anche da evitare per la conseguente diminuzione della glicemia ed aumento della bilirubina.

MODALITÀ DI RACCOLTA DELLE URINE

Per l' esame delle urine è necessario che il paziente consegni una piccola quantità (circa mezzo bicchiere) di urina raccolta in occasione della prima minzione del mattino.

RACCOLTA DELLE URINE DELLE 24 ORE

Occorre scartare le prime urine della mattina e successivamente raccogliere tutte le urine della giornata in un unico recipiente. La raccolta termina il giorno dopo includendo le prime urine del mattino.

URINOCOLTURA

Per l' urinocoltura è necessario procedere ad una accurata pulizia dei genitali esterni (lavarsi con acqua e detergente neutro e sciacquare con abbondante acqua). Va scartata la prima parte dell'urina emessa mentre la successiva va raccolta direttamente nell'apposito contenitore sterile. Il contenitore va aperto solo al momento della raccolta e rapidamente richiuso appena usato.

MODALITÀ DI RACCOLTA DELLE FECI

Per l'esame delle feci completo, per la ricerca di parassiti e per la coprocoltura le feci vanno raccolte in appositi contenitori. E' consigliabile raccogliere un campione del primo mattino, ma qualora questo non fosse possibile possono essere consegnate feci del giorno prima conservate in frigorifero.

SCOTCH TEST

Non lavare né applicare talco o creme nella zona anale a partire dalla sera precedente al prelievo. Far aderire il cerotto nella regione anale per un minuto. Staccare il cerotto e farlo aderire al vetrino portaoggetti. Consegnare al più presto al laboratorio.

MODALITÀ DI RACCOLTA DELL’ ESCREATO

Il campione va raccolto in apposito contenitore sterile. Il paziente deve raccogliere il materiale tracheo-bronchiale dopo appropriati colpi di tosse.

MODALITÀ DI RACCOLTA DEL LIQUIDO SEMINALE

Se si vuole effettuare uno spermiogramma, prima della raccolta del liquido seminale osservare un periodo di astinenza sessuale non superiore ai 5 giorni e per almeno 3 giorni ed è necessario raccogliere tutto il liquido seminale. La perdita anche di una piccola quantità iniziale o finale può pregiudicare il test anche in maniera notevole. Entro i 45 minuti dalla raccolta il campione deve pervenire al laboratorio di analisi. Tutto ciò invece non è necessario nel caso di voglia effettuare una spermiocoltura. Nel momento della raccolta ed in modo particolare se il liquido serve per un'esame colturale effettuare un'accurata igiene dei genitali per evitare eventuali contaminazioni esterne.

TAMPONE URETRALE

E’ necessario evitare di urinare e di lavare i genitali alcune ore prima di effettuare il prelievo.

TAMPONE FARINGEO

Il paziente deve essere a digiuno dalla mattina, non deve aver bevuto acqua e non deve essersi lavato i denti dalla sera precedente. Il tampone faringeo è effettuato strofinando un tampone di cotone sterile sulle tonsille e sulla parete posteriore della faringe.

N.B. Per gli esami colturali in genere (come tampone faringeo, urinocoltura, etc.) si deve aver sospeso la terapia antibiotica da almeno 5 giorni.

Share by: